Particularia

The Vintage & Modernism Home

L’East Market a Milano

Domenica prossima (14 luglio) si terrà la day&night edition dell’East Market di Milano, mercatino organizzato con cadenza quasi mensile in zona, per l’appunto, Est. In attesa del prossimo giro vogliamo raccontarvi la nostra esperienza da visitatori dell’edizione di giugno, ma prima di farlo, vi riportiamo le parole con le quali gli stessi organizzatori descrivono l’iniziativa:

East Market è il primo market dedicato ai privati, dove tutti possono vendere, comprare e scambiare ogni tipo di merce. Ognuno può esporre e vendere ciò che vuole, antiquariato, modernariato, vintage, second hand, sneakers, dischi, curiosità e vecchie collezioni. L’ingresso è libero per tutti ed è possibile curiosare tra gli stand, fare colazione e pranzare all’interno del Food Market o bere una birra sulle note dei dj set che dal pomeriggio intrattengono visitatori ed espositori. Ad ogni edizione, è presente un vero e proprio Food Market, dove vengono proposte specialità da tutto il mondo e dove si mangia tutto il giorno. In linea con lo spirito londinese che ha ispirato il concept iniziale, East Market ha scelto come location una ex fabbrica aeronautica, completamente ristrutturata in Via Mecenate 84, Milano.”.

Ebbene, la descrizione corrisponde perfettamente alla realtà. Appena si entra si ha immediatamente la sensazione di girare per un mercatino londinese stile Brick lane. Nel padiglione centrale (5 in tutto) campeggia una scritta al neon che condividiamo appieno: EVERYTHING OLD IS NEW AGAIN.

Lo spazio è grande il giusto, abbastanza per vedere tante cose e per girar tutto senza stancarsi. Un’accurata selezione musicale ci accompagna in giro tra stand di artigianato, abbigliamento vintage, oggettistica e upcycling. Tutto è selezionato e ben presentato. Non è un posto per gli amanti dello “scavo e scovo” duro e puro, ma qui si va sul sicuro: l’offerta è così ampia che qualcosa che ci colpisca si trova di sicuro.

Ampissima la selezione di vinili in vendita, tantissimi gli abiti tra cui scegliere, dai capi firmati a produzioni artigianali. Meno presente l’oggettistica di modernariato, ma tutta molto molto particularia. Bellissime, ad esempio, alcune lampade proposte in giro. Su tutto però ci ha colpito l’idea di ErwittRadio.com, ragazzi livornesi che trasformano stupende radio vintage, mantenendo intatta l’estetica ma aggiornandole con ricevitore bluetooth e batteria.

Il Food Market soddisfa appieno tutti i palati, dal paninazzo con pulled pork (testato ?) al sushi, dal polpo e patate ai gelati. Insomma, un’ambiente informale, un’ampia offerta, tutti portano a casa qualcosa. Una bella idea per una passeggiata davvero piacevole.

Complimenti e appuntamento a domenica prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.